Warning: Creating default object from empty value in /membri/ioricordogenova/blog/wp-content/themes/deliciousmagazine/functions/admin-hooks.php on line 319

non è un auto bomba di sep

quella del G8 è stata la mia prima presenza a Genova, se si vuole dimenticare le volte che ci vai a prendere il traghetto per la Sardegna o per la Corsica. non conosco la città e quindi quando c’è da scappare non so per dove sia meglio, sono un cane sciolto come si usava dire, per garantirmi maggiore libertà di movimento non mi sono aggregato a nessun gruppo, benchè con gli amici si sia deciso di andare a dormire al Carlini. Alle sette del mattino di sabato mi sollevo dalla dura gradinata degli spalti dove non ho dormito se non un paio d’ore e vado a cercare da mangiare. fuori non c’è nessuno, è bel tempo. cerco anche una cabina (non ho cellulare) per fare uno squillo a mia madre che va tutto bene, ma l’unica che trovo sembra cannibalizzata dalle cavallette, in piedi è rimasta solo la struttura di alluminio. fuori dalla strada del Carlini, a lato del cavalcavia c’è quel manifesto bellissimo dove un bambino bianco grasso è allattato da una donna nera scheletrica. lo slogan non lo ricordo. trovo un prestinaio e compro una focaccetta, trovo pure la cabina, una chiamata veloce e metto a riposo la vecchia. tornando dai compari mi imbatto in un furgone mercedes variopinto pieno di gente dentro che dorme. mi soffermo su un piede che esce dal finestrino. sul muso hanno attaccato un cartello con scritto:-questo non è un autobomba, non rimuoveteci grazie.

{lang: 'it'}

Segui i ricordi di Genova 2001

Voglio essere aggiornato sugli ultimi ricordi

No comments yet.

Leave a Reply